Ricette 2.0

Food blogging è la rubrica che Leggere è un gusto! condivide con i blogger che ogni giorno scrivono di buona cucina e che per questa puntata speciale microintervista Riccardo di Ricette2.0, fresco motore di ricerca dei migliori blog italiani di cucina.

domandaIDEA

Ciao Riccardo. E’ un piacere conoscere un appassionato di buona cucina che assapora sul web. Com’è iniziata la tua avventura sulla rete?

Appassionato della buona cucina da sempre, soprattutto della tradizionale: quella legata alla terra e ai prodotti sani. Mia mamma è una cuoca ottima. Sarebbe stato impossibile non amare la cucina.

La mia avventura in rete è iniziata con il primo blog, nel lontano 1996-97, su Splinder. E ore e ore passate a copiare il codice dei siti che già facevano cose buone: ahimè erano quelli “pop por…”!

domanda2.0

Apri la tua pentola e pensi al classico aggregatore di blog porta visite e raccogli pubblicità. Scusa la domanda, ma non sarà per caso una copia di quelle piattaforme di dubbio interesse che si vedono in giro?

L’esperienza che ho già maturato con Blogger Italiani 2.0 è stata importante. Ma dopo aver lanciato Ricette 2.0 – come figlio migliorato di BI2.0 – ci siamo resi immediatamente conto che il target era totalmente diverso, ma soprattutto i blogger erano completamente diversi.

Le loro esigenze sono diverse, la loro “cultura” web e le loro paure. L’ossessione dei blogger culinari è il plagio delle loro ricette e delle loro foto.Abbiamo dovuto ricorrere immediatamente ai ripari: via l’RSS pubblico, dove i furboni catturavano le ricette, e filtro antiporno per poter esporre pubblicamente le ultime ricerche dei navigatori.

Ricette 2.0 diventa quindi un motore di ricerca, con solo siti selezionati a mano, e una simpatica homepage per leggere gli ultimi aggiornamenti agroalimentari 🙂

domandaVALORI

Si dice che il web sia una giungla in ogni senso, un salto a ostacoli tra spammer e presunti guru mediatici. Eppure tu parli di costruire una rete basta sulla fedeltà e sulla fiducia. E’ possibile?

La fiducia è un valore che si lega alle relazioni tra le persone. Il web è uno strumento: come la bicicletta, il telefono, la carta di credito o il quotidiano. Tu ti fidi de “Il Corriere” al momento in cui la redazione è sorretta da valori che condividi. Ricette 2.0 decide blog per blog se può partecipare al progetto ed è attentissimo, come lo dimostra la release dopo pochi giorni, a ciò che i membri esprimono e alle loro esigenze. Abbiamo aperto anche un gruppo dedicato e riservato su Friend Feed, anche se ancora stenta a prendere vita.

domandaFOODBLOGGER

Quali sono le caratteristiche ideali del foodblogger che vuole entrare nella famiglia Ricette 2.0?

I requisiti sono: monotematicità del blog (ricette & affini), qualità delle ricette, continuità di aggiornamento, qualche mese di storia e sito ben navigabile. Questa l’ho presa paro paro dalla pagina “Come partecipare” 🙂

domandaTHENEXTBIGTHING

Da grande Ricette 2.0 vuole diventare?

Un riferimento nella ricerca di ricette in Italia e uno strumento per i blogger di ricette italiani per aumentare la propria visibilità e importanza. Un fattore di aggregazione: ho la spillina Ricette 2.0 = sono un blogger figo! Sto esagerando??? 😉

domandaCIFACCIAMOIFATTITUOI

Un episodio di vera vita web 2.0 che ti ha fatto sorridere?

I due meme che ho lanciato in periodo di fancazzismo totalitario dedicati a “La barzellatta sulle bionde” e agli “elefanti”. Un grande successo… stavo morendo dalle risate a vedere tutti bloggare delle cose assurde: troppo OT-CZG.

domandaCOMPLETALAFRASE

Per te leggere è un gusto…

E’ uno dei gusti più belli della vita, assieme all’amicizia, allo sport e … alle belle donne! Se poi leggere lo accoppiamo a un significato più 2.0 che è condividere: beh non potrei farne a meno!

Per maggiori info ecco quindi Ricette2.0

microintervista a cura di Davide Nonino


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.