Bambini e (troppe) medicine



 

15,00 €

8,99 €

Difendersi dall'eccessiva medicalizzazione dei nostri figli



ACQUISTA IN POCHI SECONDI, LIBRI CONSEGNATI
A CASA TUA IN MENO DI 48 ORE

Anche i genitori più amorevoli, senza saperlo e credendo di fare la cosa giusta, spesso adottano comportamenti dannosi tenendo al ricorso troppo facile ai farmaci, di cui si sottovalutano gli effetti collaterali, rinunciando a stimolare i naturali processi di guarigione.

Tre sono le cause di questi comportamenti errati: la mancanza di fiducia nella capacità risanatrice della natura; la carenza di informazioni obiettive riguardo alla gestione della salute in genere; l'atteggiamento frettoloso della maggior parte dei pediatri e dei medici che hanno acquisito un pericoloso automatismo “sintomo = farmaco”.

Bambini e (troppe) medicine si propone di rafforzare la fiducia dei genitori nella loro capacità di valutare lo stato di salute dei loro figli, evitando di delegare al pediatra tutte le decisioni, anche le più semplici, riguardante la salute dei bambini. Da diverso tempo ormai l'OMS (Organizzazione Mondiale di Sanità) raccomanda, per ciò che concerne la gestione della salute famigliare, di passare da un approccio prescrittivo a una scelta partecipata.

In realtà il pediatra dovrebbe aiutare il bambino e i genitori a esercitare un maggior controllo sulla salute e a migliorarla per poter garantire quel processo di empowerment che rende gli individui capaci di assumere un ruolo attivo nei cambiamenti del loro ambiente e di tutti gli elementi che vanno ad agire sullo stato di salute.  
Il libro è poi arricchito da utili ricette di preparati casalinghi e di cibi che, se assunti al momento giusto, nella maggior parte delle piccole patologie dell'infanzia, possono essere sostituiti a farmaci chimici i cui effetti collaterali superano spesso quelli terapeutici.

Curare i figli in modo naturale non deve essere una scelta estrema ma consapevole, una soluzione alternativa all'eccesso di medicine.
Recensione di UPPA-Un pediatra per Amico (Giugno 2012) Recensione di Gioia (Dicembre 2009)

Non ci sono recensioni, sii il primo a lasciare un opinione!