La cucina medievale di Laura Mancinelli



 

10,00 €

5,49 €

Le ricette di castelli e conventi



ACQUISTA IN POCHI SECONDI, LIBRI CONSEGNATI
A CASA TUA IN MENO DI 48 ORE

È innegabile che tra Laura Mancinelli, il buon cibo e la perizia culinaria intercorrano ottimi rapporti. Non a caso la sua autobiografia Andante con tenerezza si apre proprio con una ricetta, quella delle “melanzane imbottite”, che erano “molto più buone” quando le preparava con le sue mani: esse rappresentano per la Mancinelli il  passato, prima che la malattia la colpisse.
Nelle sue opere il buon cibo è fonte di allegria, di serenità, di consolazione; può essere dono, legame, ricordo; è arte e cultura; ha stretti rapporti con la nostra naturalità biologica, con la nostra complessità sociale e con la nostra apertura mentale. E intorno al cibo ruota un piccolo e variegato universo fatto di persone, ambienti,  oggetti, ingredienti, ricette, utensili: dal cuoco (o cuoca) ai paioli e alle padelle, dall'orto al forno, dalla dispensa allo spiedo, dai ceppi accesi nel camino alle stoviglie scintillanti sulla tavola imbandita.
Il cibo è per la scrittrice uno dei piaceri genuini della vita: e poiché “la vita è tutto quello che abbiamo”, “nulla è più saggio… che cercarvi la gioia che vi si può trovare”.


Non ci sono recensioni, sii il primo a lasciare un opinione!